EPISTOLARIO DI ALFREDO CATALANI

13.00

Categorie: ,
36 lettere inedite di Alfredo Catalani. Un autentico Vaso di Pandora che Daniele Rubboli apre a poco a poco per non perdere nessuno dei segreti che permettono di far nuova luce su questo autore passato alla storia come “Il Cenerentolo della Musica Italiana”.
Un’occasione per sapere di più della vita e dell’arte di questo compositore spesso, anche a sua insaputa, in bilico tra la vita e la morte.  I suoi amori di uomo, le sue passioni artistiche, le sue smanie per i viaggi, le sue ansie per i familiari che si ammalano e muoiono, per le sue opere programmate a fatica nei teatri, per gli imprevisti della vita che gli impongono cambiamenti di programma fastidiosi, ci danno finalmente un quadro più umano dell’autore della “Wally” mettendo anche in più nitida luce tutto il suo teatro e la sua poetica.  Rubboli mette a fuoco anche il mondo teatrale di quegli anni che non vive più solo nel mito di alcuni artisti, ma è costellato da un piccolo esercito di cantanti e direttori d’orchestra che hanno fatto felice il pubblico di fine Ottocento.
Così le 36 lettere, diventano quasi un romanzo.

 

Daniele Rubboli nasce a Modena (1944) e a 9 anni debutta in teatro, a Finale Emilia, iniziando un’avventura che non si è ancora conclusa. In teatro ha fatto tutto: attore e autore, presentatore e regista di opere liriche. Dall’età di 16 anni ha iniziato a scrivere sui giornali. Nel 1970 è diventato giornalista professionista e nella lunga carriera ha lavorato in quotidiani e periodici a Modena, Ferrara, Bologna, Roma e Milano. Ha collaborato con varie TV private e dal 1990 con la RAI TV di Roma conducendo programmi radiofonici della notte, e realizzando in video documentari sul mondo musicale per la Direzione Esteri della RAI-TV. Ha pubblicato 46 libri, quasi tutti di saggistica musicale, ma anche due romanzi. Unico biografo al mondo di Ruggero Leoncavallo, Luigi Arditi e di tante voci liriche, ha scritto 3 libri su Giacomo Puccini l’ultimo dei quali tradotto in inglese. La sua ultima biografia dedicata al mitico direttore d’orchestra Francesco Molinari Pradelli è stata presentata nel 2014 al teatro alla Scala di Milano, al Regio di Torino e al museo del teatro di Trieste.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all\\\'uso di tutti i cookie. Info | Chiudi