Verdi tra le nebbie

18.00

Viaggio fotografico attraverso le terre e le atmosfere che hanno ispirato il genio composito del grande Giuseppe Verdi, tra celebri nebbie e natura incontaminata.

Esaurito

Categoria:

Gigi Montali, nato a Parma, cittadino del mondo, ha occhi attenti e mano salda. Nel suo percorso fotografico ha attraversato molte aree problematiche del “terzo mondo” allenando così il suo sguardo a paesaggi maestosi e incontaminati in cui l’uomo sembra essere solo una formica, un granello di polvere lungo il fiume della vita che scorre. Umile e silenzioso, davanti al mondo, oltre a saper catturare la magia di luci, tramonti e paesaggi, rendendoli immortali con tecnica sapiente e sguardo lento, nei viaggi che hanno riempito gran parte della sua carriera di fotografo Montali ha imparato a vedere da vicino il mondo, osservandolo di lato e cogliendo i segni che parlano dell’uomo. Da incrollabile ottimista qual è, Gigi Montali sa catturare i valori che costruiscono e rendono forti le comunità. Sottolinea le similitudini molto più delle differenze che rendono l’uomo, suo soggetto d’elezione, un assoluto protagonista e talvolta un eroe. Trasmette la sua essenza con rappresentazioni chiare, suggestivamente narrative, inventando un’immagine nuova rispetto al reportage e alla fotografia di viaggio. Resistendo alla tentazione del pietismo, Montali registra la verità, esaltando la purezza come arma di sopravvivenza.

Merika Rossetti, Si laurea in lettere moderne con un grande maestro, il professor Marzio Pieri, docente di letteratura italiane, e inizia a insegnare nelle scuole. Dopo una serie di altre esperienze che la portano anche all’estero (Svizzera, Francia, Germania, Irlanda), torna in Italia dove viene data l’opportunità di lavorare nella Fondazione lirico – sinfonica Arturo Toscanini di Parma che proprio in quel periodo vede il massimo splendore della sua Filarmonica. Per circa due anni prepara concerti e tournée in Italia ma soprattutto in molti paesi europei  e nel Medio Oriente  Conosce e lavora con alcuni dei più importanti esponenti contemporanei della musica classica e pop quali: Rostropovič, Zubin Metha, Lorin Maazel, Yuri Temirkanov, Mischa Maisky, ma anche Mike Patton, Lucio Dalla, Roy Paci, Beppe D’Onghia, Ricki Portera, ecc. Nel 2010 pubblica il suo primo libro di poesia intitolato “Il canto di Amore e Psiche” ed. Ibiskos, che comprende cinque raccolte. Da circa due anni lavora nelle scuole pubbliche.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all\\\'uso di tutti i cookie. Info | Chiudi